Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione dedicata.
Sito web ufficiale del Comitato Piazza Carlo Giuliani o.n.l.u.s.
Il Comitato Piazza Carlo Giuliani - O.N.L.U.S è formato da amiche e amici, familiari, cittadine/i che nell'evento del 20 luglio 2001 hanno visto un drammatico segno dei tempi e per questo s'impegnano a mantenerne viva la memoria e ad intervenire in ogni circostanza che presenti la possibilità del suo ripetersi.
Per piazza Alimonda non c'è stato un processo
Carlo sui muri

Notizie in evidenza

info-icon-sqLettera di
Haidi Gaggio Giuliani

27.04.2015
Ora che l'Italia è stata condannata dall'Europa e nessuno può negare le violenze delle forze dell'ordine durante il G8 di Genova, c'è chi se la prende ancora con Carlo. A parte la signora Santanché, una vera ossessione la sua, che non perde occasione di indignarsi per un'aula di Montecitorio che non esiste, altri continuano a dare notizie false o falsamente riportate. Leggi tutto

info-icon-sqIl 5 per mille
al Comitato

Carissime amiche e carissimi amici,
anche quest'anno, in coincidenza con la denuncia dei redditi, sarà possibile indicare all'Erario come destinazione del 5 per mille il Comitato Piazza Carlo Giuliani onlus (codice fiscale: 95075250100).
I fondi raccolti saranno utilizzati, per le iniziative del Comitato, comprese quelle di solidarietà internazionale, come quelle illustrate sul nostro sito (COSA FACCIAMO), in base al nostro statuto. Leggi tutto

info-icon-sqNON SI ARCHIVIA UN OMICIDIO

Da dodici anni Giuliano studia immagini, ascolta registrazioni, legge testimonianze. E attende risposte. Come i genitori di Federico, le sorelle di Stefano e di Giuseppe, i figli di Aldo, le figlie di Giuseppe e di Michele...
La lista è lunga.
Ma che paese è il nostro? Leggi tutto
dimenticarli-01
dimenticarli-02
dimenticarli-03
logo oss 21
L’osservatorio sulla repressione è una associazione di promozione sociale nata nel 2007. Si prefigge di promuovere e coordinare studi, ricerche, dibattiti e seminari, sui temi della repressione, della legislazione speciale, della situazione carceraria, la ricerca, la raccolta, la conservazione di materiali e di documenti inerenti la propria attività. Promuove anche iniziative a livello sociale e giudiziario per eliminare ogni distinzione sociale ed economica basata sulle differenze di nazionalità, di etnia, di identità sessuale o convinzione religiosa, e da sostegno a tutte le iniziative a favore della pace e del rifiuto della guerra e sostenere ogni azione in difesa dei diritti umani, della libertà dei popoli, del rispetto della sovranità e dell’indipendenza delle Nazioni, nello svolgimento pacifico dei rapporti internazionali
retinv
"RETI-INVISIBILI" è il network di associazioni italiane impegnate nella memoria storica, nella ricerca della verità e della giustizia su molte vicende che hanno insanguinato il nostro Paese dal dopoguerra ad oggi. Cosa lega le vittime innocenti delle stragi italiane a quelle uccise dalle forze dell'ordine, dallo squadrismo neofascista, dalle organizzazioni mafiose? Fatti diversi tra loro però uniti da un'unica strategia: la negazione della verità da parte degli apparati dello Stato, conseguenza di insabbiamenti, sottrazione di documenti processuali rilevanti, sostanziale archiviazione di tutti i procedimenti in corso. Senza l'accertamento della verità, i familiari delle vittime di stragi e omicidi compiuti anche da diversi responsabili sono diventati come invisibili, buoni solo per le ricorrenze e gli anniversari con cui lo Stato si autoassolve dalle sue responsabilità. Per questo da oggi quelle persone si ritrovano in "Reti-invisibili".
bottoneedo
© 2016 www.piazzacarlogiuliani.org. Tutti i diritti riservati | Webmaster graficafluida.it
Privacy Policy